Excite

Tornei poker: WSOP 2011 Main Event, uno sguardo ai November Nine

Come abbiamo avuto modo di vedere ieri, il Main Event delle WSOP 2011 ha terminato la sua prima fase, quella estiva, con la designazione dei November Nine, cioè quei 9 fortunati giocatori di poker che a novembre si ritroveranno per decretare chi, tra loro, diventerà il nuovo campione del mondo.

Ciascuno dei 9 ha già assicurato un payout di almeno 782 mila dollari per essersi spinto così avanti in questo torneo di poker, ma ovviamente tutti andranno alla caccia degli 8,7 milioni messi in palio per il primo premio. E il field promette spettacolo, visto quanto è stato scoppiettante il Day 8, tra raise e re-raise e bui dai livelli stratosferici (250mila/500mila con 50mila di ante). Ma andiamo a conoscere, per sommi capi, questi nove fenomeni delle WSOP.

Martin Staszko ha 35 anni, viene dalla Repubblica Ceca e sarà il chip leader con 40,1 milioni di chip. Gioca solo dal 2010, ma ha già guadagnato oltre 80 mila dollari giocando nei tornei di Texas Hold’em dal vivo.

Eoghan O’Dea ha 26 anni, viene dall’Irlanda e potrà contare su 33,9 milioni di chip. In carriera ha vinto 732 mila dollari nei tornei live, ma online ha vinto anche il Main Event delle ECOOP III, incamerando 315 mila dollari.

Matt Giannetti ha 26 anni, è americano e avrà uno stack di 24,8 milioni. Più conosciuto online con il nickname ‘hazards21’, Giannetti ha pure vinto circa 500 mila dollari al cash game.

Phil Collins, anch’egli 26 anni e americano, è un professionista del Texas Hold’em su Internet, dove ha già vinto la bellezza di oltre 3 milioni di dollari.

Di Ben Lamb, pure lui 26enne americano, abbiamo già parlato in più occasioni. Oltre 2,5 milioni di dollari vinti in carriera, più 1,1 milioni online, Lamb ha vinto il braccialetto del PLO Championship alle WSOP di quest’anno.

Badih Bounahra, 49 anni dal Belize, è un amatore che in carriera ha vinto circa 34 mila dollari. Non che gli servano i soldi, dato che è un uomo d’affari di successo. Il suo stack sarà di 19,9 milioni.

Piuz Heinz, tedesco di 22 anni, comincerà con 16,4 milioni. Fortissimo online, si è dato da poco anche al poker live, e alle WSOP di quest’anno è arrivato settimo nell’evento da 1.500 dollari dedicato al No Limit Hold’em.

Anton Makievskyi, 21 anni dall’Ucraina, avrà 15,3 milioni di chip. Si tratta di un aspirante professionista.

Chiude la combriccola Samuel Holden, 22 anni, inglese doc. 13,7 milioni di chip lo rendono lo short-stack del tavolo. Ma occhio, perché un bravo pro di poker online come lui è capacissimo di ribaltare la situazione in un amen.

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017