Excite

Tornei poker: WSOP 2011, Andrea Dato sfiora l’impresa

Ancora una missione incompiuta per l’Italia alle WSOP 2011. Andrea Dato si è classificato terzo all’Evento 12, un torneo da 1500 dollari di buy-in dedicato alla specialità Texas Hold’em Triple Chance. Dato si è portato a casa circa 138 mila dollari, ma come tutti i giocatori di poker sicuramente non sarà contento di essersi fermato ad un soffio dal vincere il braccialetto.

Braccialetto che è stato vinto dall’americano (tanto per cambiare) David Diaz, giocatore non certo conosciuto ma capace di accaparrarsi una prima moneta da 352 mila euro. Bill Chen, forte pro dei tornei di Texas Hold’em con già due braccialetti all’attivo, ha giocato un gran final table, ma dopo un bel recupero è dovuto arrendersi in quinta posizione, per un premio di 100 mila dollari.

Un altro giocatore poco noto al grande pubblico, Viacheslav Zukov, ha vinto il torneo di Pot-Limit Omaha Hi-Lo da 10 mila dollari di buy-in. Zukov ha battuto la concorrenza di due giocatori di poker ben più quotati di lui, Steve Billirakis e George Lind, che si sono dovuti accontentare dei gradini meno prestigiosi del podio. Per Zhukov oltre al braccialetto anche la non disprezzabile cifra di 465 mila dollari.

Per quanto riguarda i tornei di poker ancora in corso, nell’Evento 13 (Texas Hold’em No-Limit Shoot-out) l’Italia ha piazzato ben quattro giocatori a premio. Si tratta di Max Pescatori, Paolo Volpe, Erion Islamay e Filippo Candio, l’uomo che tra gli azzurri si è spinto più avanti in un main event delle WSOP (quarto posto l’anno scorso). L’Evento 14, dedicato al Limit Hold’em, si è concluso ieri con 26 giocatori ancora in corsa per il braccialetto, tra i quali Marco Traniello, italiano trapiantato negli Stati Uniti. L’Evento 15 (Pot-Limit Hold’em da 1500 dollari) e l’Evento 16 (il Championship da 10 mila dollari del 2-7 Draw Lowball) sono ancora alle prime battute.

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017