Excite

Tornei poker: WSOP 2011, ancora piazzamenti a premio per l’Italia

Non è ancora arrivato l’agognato braccialetto, ma i giocatori italiani si stanno facendo rispettare comunque alle WSOP 2011. Nella giornata di ieri, conclusasi a notte fonda (mattina in Italia) abbiamo avuto altri azzurri in the money nei vari tornei di poker delle World Series. Nessuno degli eventi è ancora terminato ufficialmente, anche se alcuni sono ormai agli sgoccioli.

Procediamo con ordine, iniziando dall’Evento 36, un torneo di Texas Hold’em No Limit dal buy-in di 2.500 dollari. Il nostro Alessio Fratti si è classificato diciottesimo, per un premio di 26 mila dollari e spiccioli, mentre Ivan Tononi ha chiuso 121esimo per un premio di circa 5.600 dollari. Sono rimasti solo 5 dei 1.734 iscritti, e in ordine di chip sono: Thomas Middleton, Silsden, ikhail Lakhitov, Hassan Babajane, Eddy Sabat e Thomas Miller.

Si è fermata al nono posto la corsa di Max Pescatori nell’evento 37, un torneo di poker denominato H.O.R.S.E. che racchiude cinque varianti. Per Max 48 mila dollari, a fronte di un investimento di 10 mila. A giocarsi il braccialetto sono rimasti soltanto l’americano Fabrice Soulier e il canadese Shawn Buchanan. Nell’Evento 38, dedicato al Texas Hold’em, Gianluca Speranza e Giuseppe Calella si sono classificati rispettivamente 44esimo e 75esimo (10 mila dollari Speranza, 5 mila Calella); in gioco ci sono ancora 22 dei 2.192 iscritti.

L’Evento 39, Pot-Limit Omaha e Texas Hold’em insieme, conta 22 giocatori rimasti, e nessun italiano andato a premio, se si esclude l’italo-svizzero Claudio Rinaldi, tutt’ora in corsa. Guida la classifica provvisoria l’americano David Lestock. Con l’Evento 40 si torna al No Limit Hold’em puro, in modalità Six-Handed: qui i giochi sono ancora apertissimi, dato che prima di avere un vincitore dovranno essere eliminati altri 174 player.

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017