Excite

Tornei poker: WPT Parigi, si impone Waxman

Dopo sei giorni di gioco, e dopo aver resistito all’assalto di altri 311 giocatori, l’americano Matthew Waxman si è aggiudicato il WPT di Parigi, imponendosi per la prima volta in carriera in una tappa del World Poker Tour. Waxman aveva cominciato in sordina, uscendo alla distanza dal Day 3 in avanti. Al tavolo finale è stato bravissimo, ha mantenuto calma e concentrazione ed è riuscito ad aggiudicarsi questo evento importantissimo.

Oltre all’anello, il poker pro americano si è portato a casa anche la bellezza di 729 mila dollari. Come dicevamo, la sua è stata una scalata lenta, quasi silenziosa, che lo ha portato a chiudere da chip leader il Day 3. Ha resistito bene anche al Day 4, presentandosi al tavolo finale come quinto assoluto su sei (perché nei tornei di poker del WPT i tavoli finali si giocano six-handed) e poi è riuscito a dare il meglio di sé.

Subito dopo l’eliminazione di Martin Jacobson da questo torneo di Texas Hold’em, infatti, Waxman è riuscito a vincere un piatto enorme contro Mikko Sundell, tornando prepotentemente chip leader. I due sono andati all-in su un flop con tre carte di picche, ma mentre Waxman aveva già un colore completato, Sundell aveva soltando due overcard e il re di picche; il finlandese non ha ricevuto aiuto e Waxman è schizzato di nuovo al comando.

Sundell si è poi dovuto arrendere al quinto posto, proprio nella mano successiva, probabilmente a causa di quello che nei tornei di poker viene definito ‘tilt’. Ad ogni modo, al quarto posto ha chiuso Byron Kaverman, mentre sul gradino più basso del podio si è sistemato Fred Magen. Piazza d’onore per Hugo Lemaire (e 311 mila dollari per lui). Vince Waxman, che potrebbe sfruttare il suo stato di forma presentandosi ad Atlantic City settimana prossima, quando si terrà un’altra tappa del World Poker Tour.

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017