Excite

Tornei poker: WPT Parigi, lo sprint di Franck Pepe

Franck Pepe mette il turbo e sprinta davanti a tutti alla chiusura del Day 2 del WPT di Parigi. Il giocatore francese comincerà il Day 3 in testa al chip count, seguito da Christophe Lesage: saranno loro due i favoriti d’obbligo per la vittoria finale, anche se nei tornei di poker non è mai detta l’ultima parola finché non si viene eliminati. ‘A chip and a chair’, come amano dire negli Stati Uniti, la patria del Texas Hold’em.

Un Day 2 insolitamente corto quello che si è svolto ieri al WPT di Parigi. La giornata, infatti, si è conclusa prima della pausa per la cena, cosa insolita nei tornei di poker. Ad ogni modo, Pepe è riuscito comunque a costruirsi uno stack di 432 mila chip, che gli permette di sperare di migliorare il suo miglior piazzamento in un torneo del World Poker Tour, quel secondo posto al WPT Amneville (sempre in patria, quindi) della scorsa stagione.

Lesage, dicevamo, ha chiuso al secondo posto il Day 2 di questo torneo di Texas Hold’em, fermandosi a 401 mila chip, solo 31 mila in meno di Pepe. Terzo posto per il libanese Dori Yacoub (370 mila chip), quarto piazzamento per Alexandre ‘kryptx00’ Brivot (altro francese, 340 mila chip per lui) e quinto per il chip leader dell’inizio del Day 2, il finlandese Mikko Sundell (334 mila chip).

Sesto posto, e 323 mila chip, per l’americano McLean Karr, resosi protagonista dell’eliminazione di due fenomeni del Texas Hold’em come Jason Mercier e Ludovic Lacay, tra l’altro nella stessa mano. Karr viene da un periodo di ottimi risultati, non ultimo la vittoria al WPT Vienna High Roller di marzo, ed è quindi un giocatore da tenere d’occhio per la vittoria finale. Occhio anche a Guillaume Darcourt, tra i protagonisti ieri, un po’ staccato ma sempre nel vivo del gioco.

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017