Excite

Tornei poker: EPT Praga, 5 italiani nei primi 23

Anche il Day 3 dell’European Poker Tour (EPT) di Praga non è stato avaro di soddisfazioni per i giocatori di Texas Hold’em italiani. Ne erano rimasti 8 al termine del Day 2, quando in totale i giocatori erano ancora 93; ne sono rimasti 5, adesso che mancano soltanto 23 player al termine di questa tappa dell’EPT.

Non ce l’ha fatta ad arrivare in fondo Luca Pagano, il recordman di piazzamenti a premio dell’European Poker Tour, che comunque è riuscito a piazzare un’altra bandierina, incrementando il suo record: il suo 43esimo posto è la conferma di un giocatore di poker solido e talentuoso, capace di una regolarità di risultati a tratti disarmante.

Bene, anzi, benissimo Salvatore Bonavena, l’altra stella del Texas Hold’em italiano che già due anni fa vinse l’EPT di Praga. Ha chiuso il Day 3 con 1 milione e 116 mila chip, quarto nella graduatoria generale provvisoria. Dietro di lui Marco Leonzio, quinto con 1.06 milioni di chip. Bene anche Roberto Nulli (605 mila chip), Emiliano Bono (371 mila chip) e Andrea Ferrari (303 mila chip), tutti quanti con ottime probabilità di raggiungere il tavolo finale.

Il chip leader assoluto di questo European Poker Tour di Praga è Kevin MacPhee, già vincitore dell’EPT Berlino, che ha poco più di 2 milioni di chip. L’americano ha eliminato il nostro Giuseppe Festa in zona bolla, una delle esperienze peggiori per un giocatore di Texas Hold’em. Lo seguono a ruota Jan Bendik (1.84 milioni) e, più staccato, Peter Skripka. Oggi si riprende con il Day 4 e si giocherà fino a determinare gli 8 finalisti di questo European Poker Tour di Praga.

(Foto © _ambrown su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017