Excite

Tornei poker: EPT Barcellona Day 3, resiste solo Martinez

Brutto Day 3 per gli italiani impegnati all’EPT di Barcellona. Degli otto che avevano superato il taglio del Day 2, infatti, è rimasto in gioco solo Massimiliano ‘Visdiabuli’ Martinez. Il poker pro che si è recentemente messo in luce alle ultime WSOP ha chiuso con il quarto stack più grosso, e oggi giocherà per raggiungere il tavolo finale.

811 iscritti, un buy-in di 5.300 euro, un montepremi di 4.5 milioni e una prima moneta da 850 mila euro. Questi i numeri ufficiali e definitivi di questo torneo di poker, giunto ormai nella sua fase più calda. Scoppiata la bolla con l’eliminazione del 121esimo classificato, l’evento è proseguito fino a quando sono rimasti in 24. Tra questi c’è anche il fortissimo ucraino Eugene Katchalov, uno che nelle ultime apparizioni all’EPT è quasi sempre riuscito a spingersi fino ad andare in the money.

Il chip leader, ad ogni modo, sarà Tomeu Gomila, capace di imbustare oltre 2.5 milioni di chip. Resistono ai vertici della classifica, dopo il Day 2, Raul Mestre con 2.3 milioni e Saar Wilf con 1.9. Quarto, come detto, Massimiliano Martinez con quasi 1.8 milioni di chip. Nei tornei di Texas Hold’em tutto può succedere, ma sicuramente cominciare il Day 4 con una bella montagna di chip è sempre meglio che iniziare da short stack.

Male, come detto, gli altri italiani. Contavamo molto su Mario Adinolfi, ma il giornalista appassionato di poker non ha giocato benissimo e si è fatto eliminare al 35esimo posto, per una ricompensa di 16 mila euro. Fuori, ma comunque in the money, anche Giovanni Vicinanza (32esimo), Michele D’Aniello (41esimo), Maurizio Sepede (82esimo) e Filippo Candio (94esimo).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017