Excite

Texas Hold’em: Jason Mercier, il migliore nei tornei di poker

Sarebbe Jason Mercier il miglior giocatore nei tornei di Texas Hold’em. Il condizionale è d’obbligo, perché questo è l’esito del Global Poker Index (GPI), un indice creato per determinare nella maniera più oggettiva possibile proprio i migliori esponenti della categoria dei torneisti fra i giocatori di poker.

Come funziona il GPI? Ogni settimana ai top player vengono attribuiti dei punti e viene stilata una classifica in base ai loro risultati nei tornei di poker, tenendo conto di diversi fattori quali i buy-in, i risultati più recenti e la percentuale di volte in cui sono andati a premi. Va detto che il GPI non è l’unico metodo che si prefigge risultati simili, ma è ritenuto dai giocatori il più valido e il più affidabile.

Secondo il GPI, quindi, per il periodo che arriva fino al 30 agosto 2011 il migliore è Jason Marcier, fenomeno non solo del cash game come si potrebbe pensare: Mercier ha già vinto quasi 7 milioni di dollari in carriera nei tornei di poker live. Al secondo posto troviamo Erik Seidel, esponente della ‘vecchia guardia’ ancora tra i più forti, come testimoniano i 16 milioni di dollari vinti dal 1988 a oggi.

Gradino più basso del podio per Bertrand ‘Elky’ Grospellier, 30enne francese maestro del Texas Hold’em a scapito della sua giovane età. Per lui 8 milioni di dollari in carriera e una marea di titoli, incluso un praccialetto alle WSOP. Al quarto posto c’è Eugene Katchalov, vincitore di una tappa del WPT e di un braccialetto delle WSOP. Chiude la Top Ten il ben noto Daniel Negreanu; il 37enne canadese di origini rumene ha guadagnato 12 milioni di dollari dal 1997, ma negli ultimi mesi non ha brillato.

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017