Excite

Texas Hold'em e HUD, c'è chi dice no

Mentre in America i giocatori di poker online osservano un periodo di riposo forzato, alcuni si interrogano su come dovrebbe essere il gioco quando (e se) verrà legalizzato. Sorprendentemente, c’è chi tra i professionisti non vede di buon occhio uno degli strumenti che più aiutano un giocatore di poker online: gli HUD.

‘HUD’ è l’acronimo di ‘heads-up display’ ed è il termine che si usa per indicare quei software che permettono di tenere traccia del gioco dei propri avversari, e che contemporaneamente mostrano sullo schermo le loro statistiche. Un giocatore di poker che possiede un buon database di mani giocate dai suoi avversari abituali trae molto vantaggio da questo tipo di statistiche, che in pratica rivelano quali mosse hanno maggiore aspettativa durante determinate situazioni.

Dusty ‘leatherass’ Schmidt, un giocatore di Texas Hold’em online che nel giro di 4 anni ha guadagnato oltre 3 milioni di dollari, è uno dei multi-tabler più famosi al mondo: arriva a giocare fino a 20 tavoli alla volta. Ci si potrebbe aspettare che uno come lui adori gli HUD, e invece no: secondo Schmidt andrebbero banditi dal futuro poker virtuale. Schmidt ritiene che l’economia del poker online si regga in gran parte sui giocatori occasionali; spesso, questi giocatori sono talmente in svantaggio rispetto ai regular che utilizzano software come gli HUD, che finiscono con l’abbandonare il poker sentendosi in qualche modo raggirati o troppo deboli rispetto al livello del gioco.

Sempre secondo Schmidt, inoltre, gli HUD hanno aumentato il win-rate (tasso di vincita) dei professionisti almeno del 50% in media (che si tratti di cash game o di tornei di Texas Hold’em). In pratica l’utilizzo di questi software minimizza le abilità di un giocatore, tanto che molti pokeristi mediocri hanno avuto un successo, dice Schmidt, immeritato rispetto alle proprie qualità. Chissà se altri giocatori, oltre al buon Dusty, sarebbero disposti a concedere di buon cuore quel 50% di win-rate…

(Foto © Justin Marty su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017