Excite

Strategie poker: lo short-stacking nell’Omaha

Dopo aver parlato dello short-stacking nel Texas Hold’em, ci occupiamo oggi di questa strategia di poker applicata a una variante che negli ultimi mesi sta prendendo sempre più piede, soprattutto nel cash game: il Pot-Limit Omaha. Esistono diversi libri che trattano lo short-stacking nell’Omaha, a conferma di come questa strategia si applichi particolarmente bene alla variante del Texas Hold’em nella quale si ricevono quattro carte invece di due.

Come avviene anche nel Texas Hold’em, lo short-stacking è consigliato nel cash game full-ring, cioè su tavoli da 9 giocatori. Questo non significa che non si possa applicare anche nei tavoli 6-max; solo, nel 6-max i bui si pagano più spesso e dunque occorre essere più attivi e aggressivi, ed è impossibile aspettare sempre le mani giuste. Nelle partite 9-handed, ci si può permettere il lusso di essere più pazienti.

Quali sono le mani migliori che uno short-stacker può sfruttare nel poker Omaha? A parte ovviamente le mani formate da due assi, come A-A-x-x, vanno bene soprattutto i cosiddetti ‘rundown’, cioè mani formate da quattro carte consecutive, possibilmente anche suited o double-suited. Un perfetto esempio di mano rundown può essere 10-9-8-7 con due carte di cuori e due di fiori. Questo tipo di mani gioca bene contro le mani con le quali solitamente entrano in gioco i giocatori big-stack, cioè mani formate da coppie alte, doppie coppie o carte alte come A-K-Q-J.

Una strategia di Texas Hold’em praticata dagli short-stacker che si applica anche all’Omaha è quella che prevede lo sfruttamento della ‘protezione’. Con questo termine si indicano situazioni nelle quali ci ritroviamo in all-in prima del flop o sul flop, quando sfidiamo due o più giocatori. In questo caso di solito le odds sono molto buone, poiché avremo investito il nostro stack per vincere l’equivalente di almeno tre volte le chip che avevamo prima dell’inizio della mano. In più, ed è qui che entra in gioco il concetto di ‘protezione’, spesso capiterà che gli altri giocatori ancora attivi punteranno dal flop in avanti, facendo foldare altri giocatori: in questo caso le nostre possibilità di vittoria aumenteranno, e magari tra le mani foldate ci saranno persino mani che avrebbero battuto la nostra.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017