Excite

Strategie per i sit and go nel poker - La bolla

La bolla di un sit and go è il momento fondamentale che fa la differenza tra un giocatore di poker vincente e un giocatore perdente. Saper giocare nel modo migliore in questa fase è essenziale nei tornei come nei sit and go, ma se chi gioca i tornei spesso può accontentarsi di un piazzamento a premio (magari perché si è qualificato spendendo pochi soldi tramite un satellite di poker online), il giocatore di sit and go deve puntare più in alto.

Sì, perché le strategie di poker per i sit and go impongono che il giocatore cerchi non di piazzarsi secondo o terzo, ma di vincere. Questo perché nella stragrande maggioranza dei casi, un primo posto equivale in denaro a più di un secondo e un terzo posto: ciò significa che su tre sit and go, vincerne uno e non andare a premio negli altri due ha più valore rispetto a, per esempio, piazzarsi una volta secondo, una volta terzo e una volta ultimo.

I giocatori occasionali di sit and go non fanno caso a questo dettaglio, e quando arriva la bolla si preoccupano di non essere eliminati: sono così vicini ad andare a premio, perché rischiare? Questa strategia nel Texas Hold’em come abbiamo detto è sbagliata, per quanto riguarda i sit and go. Voi dovreste approfittare di questa tendenza conservativa per spingere con un gran numero di mani, sia che abbiate uno stack decente sia (a maggior ragione) che siate messi male.

Chiaramente dovreste individuare quei giocatori di poker che si dimostrano timorosi e spingere contro di loro, dal momento che giocare come forsennati contro gli specialisti dei sit and go annulla questo vantaggio tattico. Inoltre, naturalmente, se siete arrivati alla bolla di un sit and go di Texas Hold’em con uno stack minuscolo rispetto a quello degli avversari, non aspettatevi di rubare chissà quanti piatti anche andando all in ogni mano: persino un pollo sa che vale la pena rischiare poche chip per eliminarvi.

(Foto © Jakob Montrasio su Flickr)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017