Excite

Small ball poker, come giocarlo

La strategia small ball è un modo di interpretare il poker reso famoso dal fortissimo Daniel Negreanu. Il nome è tratto dal baseball: in questo gioco, molto popolare negli Stati Uniti, una squadra che non possiede un buon battitore di solito utilizza la tattica ‘small ball’, cioè una tattica che prevede di guadagnare campo una base alla volta.

Lo small ball poker è quindi una strategia che prevede di vincere molti piatti piccoli, cercando di rischiare il meno possibile e di evitare lo showdown. Questo modo di interpretare il poker prevede di sfruttare al massimo il vantaggio di posizione, e di giocare molte mani, anche marginali, cercando di controllare la grandezza del piatto.

Tra le strategie di poker, lo small ball è una delle più attuali e praticate. La si vede spesso nelle fasi iniziali dei tornei, nelle quali i giocatori che si reputano forti cercano di sfruttare la propria abilità contro gli amatori, provando a farsi coinvolgere in molti piatti con loro, sempre (possibilmente) con il vantaggio di posizione. Lo small ball prevede che il piatto abbia fine prima del flop, nel caso il giocatore rilanci (di solito mai più di 2,5 volte il grande buio) e nessuno chiami, o al massimo al flop; è raro vedere un giocatore small ball che spari più di un colpo.

Come si può evincere, lo small ball è una strategia da Texas Hold’em in modo particolare, poiché si adatta bene a questa variante. Ciò non toglie che, con i dovuti accorgimenti, si possa provare ad applicare lo small ball anche ad altre varianti, come il Five Card Draw o l’Omaha.

(Foto © Ctwirler12 su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017