Excite

Le regole della telesina siluro

Se pensavate che la telesina batticuore fosse la forma più estrema di telesina, state per scoprire che non c’è mai limite all’azzardo. La telesina ‘siluro’ riprende le regole della telesina batticuore, che in alcune zone d’Italia non a caso è chiamata anche ‘carabina a due canne’, ma ne aggiunge delle altre per rendere se possibile ancora più predominante il fattore fortuna.

La telesina siluro viene chiamata anche ‘senese’ o ‘teresina a sette carte’, e da quest’ultimo nome si capisce già la prima differenza con la telesina batticuore. Ciascun giocatore, infatti, riceve ben sette carte private, invece delle canoniche cinque. Un’altra differenza sostanziale è che nella telesina siluro si gioca in quattro: non di più e non di meno. Probabilmente è anche per questo motivo se questa variante della teresina è tra le meno praticate.

Ad ogni modo, non sono solo queste le regole della teresina a sette carte che differiscono dalle regole della telesina batticuore. In questa variante si introducono anche i jolly, che solitamente vengono identificati con i quattro 9 del mazzo. Inoltre, scoprire un jack permette al giocatore di pescare una carta in più, eventualità comoda perché aumenta le probabilità di formare una combinazione vincente. Infine, se un giocatore riceve un 10 è costretto a mettere nel piatto una cifra pari al denaro presente nel piatto stesso in quel momento, altrimenti deve ritirarsi dalla mano.

Come si può facilmente capire, questo tipo di teresina ha ben poco a che vedere con le regole del poker, e ha ben poco a che vedere anche con il poker stesso: a parte il sistema di punteggio, dell’essenza del poker non c’è quasi più traccia.

(Foto © Melissa Gray su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017