Excite

Le regole della telesina ‘ascensore’

Ormai dovreste aver intuito che la teresina possiede un gran numero di varianti. Siamo quasi agli sgoccioli, ma ne esistono ancora alcune che vale la pena di scoprire. L’ultima volta abbiamo parlato della telesina Anaconda; oggi perdiamo un po’ di quell’azzardo scatenato che contraddistingueva quella variante e torniamo in un ambito dove la tattica conta un po’ di più.

Stiamo parlando della telesina ‘ascensore’, una variante molto simpatica della teresina da giocare soprattutto tra amici, magari durante il clima rilassato e solare delle vacanze estive. Anche in questa variante ciascun giocatore riceve cinque carte private, ma il mazziere dispone anche sul tavolo due file formate da tre carte coperte ciascuna, in mezzo alle quali sistema un’altra carta, anch’essa coperta, che prende il nome di ‘ascensore’. Dopo ogni giro di puntata, il mazziere deve scoprire una delle carte comuni, lasciando l’ascensore per ultima; in questa variante, il primo ad agire è sempre il giocatore che ha puntato per primo.

Se durante le prime fasi di gioco è ancora la fortuna a farla da padrone, quando cominciano a scoprirsi 3-4 carte entra in gioco la strategia. Sì, perché le regole della teresina ‘ascensore’ prevedono che una volta scoperte tutte le carte (sempre che ci siano almeno due giocatori ancora attivi) ciascuno debba formare la miglior combinazione possibile utilizzando due delle proprie cinque carte, insieme a una terzina di carte formate da due carte parallele prese dalle due file in comune, più l’ascensore. Proprio da questa regola deriva il nome ‘ascensore’, poiché la carta che sta in mezzo alle due file può spostarsi ‘verso l’alto o verso il basso’ per formare la migliore terzina a seconda delle carte private di ciascun giocatore.

Potrebbero sembrare regole un po’ astruse per una partita di poker, ma è più facile a giocarsi che a dirsi. Esiste anche una versione territoriale di questo gioco, chiamato ‘teresina Brianza’ (perché evidentemente si gioca molto in quella zona della Lombardia). Qui esiste solo una fila di carte comuni, e due ascensori posti ai suoi lati; ciascun giocatore quindi avrà in comune i due ascensori, e poi dovrà scegliere quale carta della fila in comune utilizzare per formare il proprio punto. Dite che è meglio una partita veloce a Texas Hold’em?

(Foto © shoobydooby su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017