Excite

Le regole del poker polacco

Da qualche mese impazza tra i giocatori professionisti una variante del poker molto particolare: il poker polacco. Chi è appassionato di carte potrà riconoscervi alcuni tratti tipici di altri giochi della tradizione popolare, mescolati alle regole più comuni del Texas Hold’em. Il poker polacco non è una specialità da torneo o da cash game, almeno per ora: è solo un gioco divertente per passare qualche momento di relax con gli amici.

Ma veniamo alle regole del poker polacco. Innanzitutto diciamo che si può giocare da due a dieci giocatori, che si utilizza un normale mazzo di carte da poker da 52, che non si gioca con le chip e non ci sono né puntate né bui. Prima di iniziare la partita si stabilisce chi sarà il primo mazziere, il quale avrà il compito di distribuire una carta coperta a ciascuno dei partecipanti. È proprio il mazziere il primo ad avere la parola: dovrà ‘dichiarare’ un punteggio, legato come detto al Texas Hold’em, ovviamente da ‘2 carta alta’ a ‘scala reale’. Il giocatore dopo di lui potrà o dichiarare un altro punteggio, obbligatoriamente più alto di colui che ha parlato in precedenza, oppure dichiarare di non credere a ciò che ha appena sentito.

In questa variante del poker, quando un giocatore dice di non credere alla dichiarazione di colui che lo ha preceduto, tutti i partecipanti mostrano le proprie carte: se, utilizzando tutte le carte, è possibile formare il punto dichiarato, allora chi ha dato del ‘bugiardo’ all’avversario perderà la mano; viceversa, sarà il ‘bugiardo’ a perdere. Chi perde, infine, riceve una carta aggiuntiva la mano successiva e sarà il nuovo mazziere, mentre tutti gli altri riprenderanno il gioco con lo stesso numero di carte che avevano nell’ultima mano giocata.

Nel poker polacco, quando si riceve la sesta carta si è eliminati: vince l’ultimo giocatore rimasto. Per questo motivo, supponendo di giocare in quattro è possibile che ciascuno dei partecipanti abbia un numero di carte diverso: il giocatore 1 potrebbe avere due carte, il giocatore 2 ne potrebbe avere quattro, il giocatore 3 ne potrebbe avere cinque e il giocatore 4 potrebbe averne solo una (vorrebbe dire che non ha perso ancora nessuna mano). Poiché quando ci sono in gioco molte carte è facile chiudere un colore, punto molto forte nel Texas Hold’em, in alcune versioni del poker polacco questo punto viene declassato, piazzandosi solitamente tra la doppia coppia e il tris.

(Foto © Rambis Photography su Flickr)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017