Excite

Ivey e Brunson: ‘Il poker high stakes via da Las Vegas’

Da sempre Las Vegas è considerata la Mecca del gioco d’azzardo, nonché la patria dell’high stakes poker, ovvero il poker non adatto ai deboli di cuore. Nelle sale dell’Horseshoe, del Mirage, dell’Aria e del Bellagio, da anni si tengono le sfide di Texas Hold’em più entusiasmanti, quelle che danno vita a piatti che valgono centinaia di migliaia di dollari. Ma le cose sembrano destinate a cambiare.

Non è un mistero che l’esplosione del poker online abbia modificato non solo il modo di giocare a Texas Hold’em, ma anche le abitudini dei player. Sempre più giocatori preferiscono dedicarsi al poker online, poiché è comodo, abbatte i costi (trasporto, eventuale alloggio, eccetera) e offre in ogni periodo dell’anno tornei e partite cash game potenzialmente milionarie. Inoltre, come se non bastasse, il Texas Hold’em sembra aver preso piede anche tra i ricchi uomini d’affari orientali, che quasi non vedono l’ora di perdere un po’ dei loro soldi contro i giocatori famosi. Che, dal canto loro, ringraziano e si spostano ovunque pur di accontentarli.

Ecco perché il poker high stakes sta abbandonando sempre più la sua patria, Las Vegas, per spostarsi altrove. Il primo a parlarne è stato ‘sua maestà’ Doyle Brunson, che dalle pagine del suo blog a spiegato come sia sempre più difficile trovare una partita di Texas Hold’em high stakes a Las Vegas, a parte forse durante le World Series of Poker. Addirittura, Brunson ha dichiarato di stare ponderando un trasferimento in California, dove almeno ci sono alcune partite di livello medio.

Gli ha fatto eco recentemente Phil Ivey, sottolineando come dalla morte del mitico Chip Reese in avanti l’high stakes poker abbia subito un brusco stop, tanto che a Las Vegas non ci sono più partite di un certo livello. Ivey ha fatto notare come quattro o cinque anni fa, partite di Texas Hold’em high stakes si tenevano quasi tutte le sere della settimana, mentre ormai è tanto quando se ne trova una. Ivey non si è detto però molto preoccupato da questi cambiamenti, perché: ‘Ovunque ci sarà da giocare a Texas Hold'em, io ci sarò.

(Foto © Scr47chy su Flickr)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017