Excite

Il rilancio nel Texas Hold’em

Un argomento che spesso desta qualche imbarazzo nei meno esperti è il rilancio nel Texas Hold’em. A seconda del tipo di partita che si sta giocando, che si tratti ovvero di No Limit Texas Hold’em, Limit Texas Hold’em o Pot Limit Texas Hold’em, le modalità e gli importi minimi e massimi di rilancio possono variare. Vediamo come.

Partiamo dal No Limit Texas Hold’em, la variante di poker in assoluto più famosa e praticata del momento. Di norma, in una partita di No Limit Texas Hold’em, sia in modalità torneo che in modalità cash, prima dell’inizio di ciascuna mano vengono piazzati il piccolo buio e il grande buio, l’uno la metà dell’altro. Il primo giocatore che desidera rilanciare deve effettuare una puntata pari al doppio del grande buio. Se il grande buio è 100, perciò, il primo rilancio deve coinvolgere 200 chip. Molti pensano che ogni rilancio deve equivalere almeno al doppio del precedente, ma questa regola è valida soltanto per il primo giocatore che effettua un rilancio: dopo di questo, un successivo rilancio deve almeno pareggiare il primo e sarà quindi pari a 300 chip totali. Questo calcolo deriva dal fatto che la differenza tra il grande buio e il primo raise è di 100, perciò 200 + 100 = 300.

Nel Limit Texas Hold’em, per ogni giro di puntate sono consentiti un massimo di quattro puntate e/o rilanci. Non solo il numero di puntate e rilanci è limitato, ma lo è anche l’importo, che deve essere proporzionato rispetto all’attuale livello dei bui. In pratica, nel Limit Texas Hold’em non è possibile andare all in praticamente in ogni momento, a meno che il proprio stack non superi l’ammontare del primo rilancio, se il giocatore è il primo ad aprire il piatto, o dei rilanci successivi, se qualcun altro ha già investito delle chip.

Nel Pot Limit Texas Hold’em, il rilancio segue le stesse regole di base del No Limit Texas Hold’em, con l’eccezione che il rilancio massimo non può superare l’importo del piatto nel momento in cui lo si effettua. Per fare un esempio, supponiamo che il piatto sia di 150 e che un giocatore punti 100: un rilancio successivo pari al piatto sarà di 450 (cioè i 250 del piatto + i 100 della puntata del primo giocatore + i 100 che servono per pareggiare la puntata del primo giocatore).

(Foto H4NUM4N su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017