Excite

Facebook e Texas Hold’em, connubio vincente

Cosa succede quando due delle mode più in voga del momento, Facebook e il poker nella versione Texas Hold’em, si incontrano e si uniscono? Nasce naturalmente un fenomeno di massa che coinvolge milioni di utenti in tutto il mondo. Il Texas Hold’em su Facebook è uno dei giochi più ricercati e praticati, se non il numero uno.

Di giochi basati sul Texas Hold’em, su Facebook ce ne sono a bizzeffe. Il social network più famoso del pianeta possiede decine di applicazione dedicate a questa variante del poker che alcuni, Doyle Brunson su tutti, ritengono essere l’unico (e ultimo) vero gioco di carte rimasto. Il gioco senza dubbio più famoso è Zynga Poker: nella pagina di lancio dell’applicazione, oggi, si nota come oltre 4 milioni e mezzo di persone abbiano cliccato sul tasto ‘mi piace’. Di queste, si stima che almeno un paio giochino tutt'ora a Zynga Poker.

Grazie a Zynga Poker si può giocare a Texas Hold’em su Facebook grazie alla tecnologia Flash, in modo completamente gratuito. La prima volta che si adopera l’applicazione, Zynga Poker mette a disposizione del giocatore 8000 chip: starà poi a lui, ed alla sua bravura, scalare le classifiche e diventare un milionario virtuale. Grazie allo straordinario successo avuto, Zynga Poker sta cominciando a organizzare dei tornei freeroll con in palio l’ingresso a tornei di Texas Hold’em dal vivo o con altri tipi di premi.

Ma Zynga Poker non è l’unica applicazione che permette di giocare a Texas Hold’em su Facebook. Ce ne sono tante altre, anche se non raggiungono il livello quantitativo e qualitativo di Zynga Poker. Ad esempio, scorrendo l’elenco di applicazioni, possiamo trovare Poker Texas Hold’em, (223 mila ‘mi piace’), VNH Poker (114 mila ‘mi piace’) e No Limit Poker (98 mila ‘mi piace’). Questi sono solo alcuni tra i giochi di Texas Hold’em su Facebook più famosi e cliccati, ma ce ne sono a bizzeffe e per tutti i gusti.

(Foto © Skwishy su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017