Excite

EPT Praga Day 2, gli azzurri resistono

Il Day 2 dell’European Poker Tour (EPT) di Praga lascia ottime speranze per il movimento del Texas Hold’em italiano: dei 93 giocatori rimasti in corsa per aggiudicarsi l’ambita ‘picca’, 80 andranno a premio e 8 di loro, il 10%, viene dal Bel Paese. Inoltre, tra questi fortunati ci sono due giocatori che hanno già dimostrato in passato di dare del ‘tu’ all’EPT di Praga.

Gli 8 esponenti del poker azzurro sono, in rigoroso ordine di chip: Marco Leonzio (231.500), Roberto Nulli (201.000), Andrea Ferrari (192.500), Luca Pagano (146.500), Salvatore Irace (127.500), Emiliano Bono (114.500), Riccardo Giacalone (108.500) e Salvatore Bonavena (80.500). Di questi 8 spiccano sicuramente i nomi di Luca Pagano, recordman di piazzamenti a premio e di tavoli finali raggiunti all’EPT(uno dei quali proprio a Praga la scorsa stagione), e Salvatore Bonavena, unico italiano ad aver mai vinto una tappa dell’European Poker Tour (guarda caso proprio quella di Praga due stagioni fa).

Al momento, il chip leader assoluto dell’EPT di Praga è il tedesco Dirk Richter, che guarda tutti dall’alto delle sue 593.000 chip, seguito a ruota da Roberto Romanello (irlandese, ma di chiare origini italiane) con 566.000 e Antonio Palma, portoghese, con 545.000. Al quinto posto troviamo il fortissimo Rob Hollink con 452.000 chip, giocatore olandese bravo non solo nel Texas Hold’em, ma anche nell’Omaha.

Oggi è previsto il Day 3 di questa tappa dell’European Poker Tour, che ha sviluppato un montepremi complessivo di 2.7 milioni di euro, e che al primo classificato staccherà un assegno da ben 640 mila euro.

(Foto © dupo-x-y su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017