Excite

Dieci consigli di base per giocare a Texas Hold'em

Iniziare a giocare a poker, sia live che online, con la volontà di diventare dei professionisti, o quantomeno di svolgere un’attività che oltre al divertimento assicuri anche un certo guadagno, comporta il dover seguire alcune regole, o se volete consigli. Qualsiasi giocatore di Texas Hold’em ha cominciato da zero; sicuramente, seguendo questi dieci consigli la strada verso la vittoria nel poker sarà un po’ meno lastricata…

Primo: curare la forma - Quando si gioca a poker bisogna essere sempre perfettamente in forma, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico. Giocare quando si è stanchi o quando il cervello è altrove, preso magari da altri problemi, equivale a percorrere la strada della rovina. Il Texas Hold’em parte proprio da qui: giocare sempre quando si è al massimo delle proprie condizioni, per non partire in svantaggio rispetto agli altri.

Secondo: evitare gli alcolici - Ovviamente collegato al primo, anche il secondo comandamento del poker riguarda lo stato fisico e soprattutto psicologico. Bere alcolici prima di giocare annebbia il cervello, altera le percezioni e modifica lo stato emotivo. Il risultato è che non prenderete le decisioni corrette e vi farete guidare dai fumi dell’alcol, chiamando quando dovreste foldare e foldando quando dovreste chiamare.

Terzo: gestire il bankroll -Una corretta gestione del bankroll è fondamentale per giocare sempre al proprio livello, senza mai aver timore di perdere una mano, una sessione di cash game o il buy in di un torneo. La gestione del bankroll è uno dei capisaldi del Texas Hold’em: i principianti, più di tutti, non dovrebbero mai giocare fuori dal bankroll, rischiando cifre che non possono permettersi di perdere.

Quarto: tenere traccia dei risultati -Altro caposaldo del poker. Tutti dovrebbero tenere traccia delle proprie vincite e delle proprie perdite. Serve per studiare gli eventuali miglioramenti, i punti deboli, i trend e via dicendo.

Quinto: scegliere i tavoli - La scelta del tavolo su cui giocare è fondamentale. Sarebbe sciocco sedersi a un tavolo pieno di professionisti, soprattutto se si è dei principianti: le chance di farcela sono ridotte al lumicino. Dunque meglio giocare contro avversari del proprio livello.

Sesto: accettare la varianza -Il Texas Hold’em è un gioco dove alla lunga i più forti e i più costanti registrano un profitto, gli altri una perdita. Ma nella singola partita, nel singolo colpo, nel singolo torneo e persino nella singola mano la fortuna gioca un ruolo fondamentale. Non bisogna farsi prendere dall’emotività e accettare quel fattore matematico che si chiama varianza (che altro non è se non un nome elegante per definire la sorte).

Settimo: osservare le carte sul tavolo - Nel poker bisogna prendersi sempre il tempo necessario per ponderare qualsiasi decisione. Guardate bene le carte del board e cercate di immaginare cosa possono significare per voi e per i vostri avversari. Non fatevi però spaventare da qualsiasi carta pericolosa: più spesso che no ciò che per voi è un pericolo lo è anche per il vostro avversario!

Ottavo: osservare gli avversari - Oltre alle carte bisogna anche osservare gli avversari. È consigliabile dare sempre un’occhiata alle reazioni degli avversari, soprattutto quando guardano le proprie carte private e quando osservano il dealer che mette il flop sul tavolo. Si possono ottenere ottime informazioni da questi dettagli.

Nono: non innamorarsi delle proprie carte - Questo è un punto dolente per molti giocatori. Non foldare mai le proprie carte è tipico di un giocatore di Texas Hold’em alle prime armi. I principianti si intestardiscono sulle proprie carte, soprattutto quando sono apparentemente belle (AK o qualsiasi coppia di partenza) e sono restii a foldare anche quando il board è carico di progetti e l’avversario continua a puntare.

Decimo: moderare i bluff - A meno che non siate Phil Ivey o qualche altra stella del poker mondiale, sappiate che i bluff sono una piccola parte del gioco e non la parte fondamentale. Bluffare troppo equivale alla sconfitta, equivale a esporsi alle chiamate degli avversari e a perdere denaro.

(Foto © Delexed su Flickr)

poker.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017